04
luglio

IAm2017: intervista a Fantozzi sul 5° Congresso OrthoANTLO

Il Congresso di tecnica ortodontica OrthoANTLO si celebra per la quinta volta - nell'ambito di International ANTLOmeeting2017 che si terrà a Roma, il 22 e 23 settembre p.v., presso il Marriott Park Hotel - grazie al progressivo successo riscontrato negli anni precedenti e che nella scorsa edizione ha visto sfiorare i cento partecipanti per una disciplina che, seppur in decisa crescita, attualmente non riguarda la maggioranza dei laboratori in attività.

Un successo, per quanto riguarda OrthoANTLO, garantito dall'infaticabile Fabio Fantozzi, figura emblematica di grandi capacità professionali e imprenditoriali, culturali e manageriali, per non parlare della innata creatività. Una sorta di sinonimo vivente del significato di dinamicità ("tendenza a progredire o a rinnovarsi mediante l'impiego di energie proprie").

Per questa breve intervista siamo stati fortunati: non era all'estero per qualche conferenza, non era impegnato in qualche corso o in qualche attività associativa in giro per l'Italia, nè a sperimentare nuovi dispositivi e nuovi spazi di mercato o  recuperare il tempo per soddisfare i tanti ordini al suo laboratorio.  Si stava recando in auto da un  cliente e mentre guidava e parlava, cercava su Internet conforto alle sue informazioni, con buona pace del Codice della strada e della prudenza, esempio di "multitasking" umano.

Siamo arrivati alla 5° edizione di OrthoANTLO.

"Un bel successo che si rinnova ogni anno sempre più in ANTLOmeeting e che quest'anno cerca di onorare il salto di qualità del cambio della sede e della location, con un programma davvero rinnovato e diverso che sono sicuro incontrerà il gradimento dei partecipanti."

In cosa consiste questa diversità?

"Non un programma che si articolasse su un unico filo conduttore, proponendo invece temi diversi di grande attualità e prospettiva con relatori di indiscussa fama che vedono insieme un tecnico con un clinico per una visione più completa e dettagliata del tema trattato. Senza quindi togliere alcunchè alle precedenti edizioni, quest'anno OrthoANTLO risponde al salto di qualità di International ANTLOmeeting2017 con il suo piccolo, grande salto di qualità."

Entriamo nel dettaglio, cominciando dalla relazione del dott. Lanteri e di Frontali.

" Con il dott. Lanteri e Frontali avremo una relazione che racchiude la base stessa dell'ortodonzia. Compiranno infatti un viaggio storico, clinico e tecnico sul punto nodale di tutte le terapie ortodontiche: la ricerca dello spazio  nell'arcata superiore, esaminando sia il contributo delle varie scuole ortodontiche che il loro percorso personale con le soluzioni adottate per risolvere il problema in modo efficace, efficiente e confortevole."

A seguire la relazione del dott. Ambrosio e di Bardaro sui DTM.

"Parleranno di disordini temporo-mandibolari trattati con la metodica della gnatologia neuromuscolare secondo Jankelson, con uno sguardo alle moderne visioni posturali nell'inquadramento dei casi disfunzionali. Particolare attenzione verrà posta anche alla parte di laboratorio con una disamina delle varie metodiche e tra queste una particolarmente originale che semplifica ed ottimizza tempi e modi di lavorazione."

Da ultimo la relazione del Prof. Zappone e di Brugiati.

"Illustreranno, nel trattamento delle Osas, un nuovo dispositivo italiano che risolve le tradizionali criticità degli oltre 50 MAD (Mandibular Advanced Device) attualmente utilizzati, aprendo così una nuova ed interessante fascia di mercato e garantendo quello che ogni clinico specialista richiede per un dispositivo di avanzamento mandibolare e cioè i più elevati standard di sicurezza, stabilità e comfort."

"Davvero belle e stimolanti proposte culturali - conclude Fabio Fantozzi - di cui vado sinceramente orgoglioso, certo come sono del gradimento che riscontreranno dai partecipanti in questo 5° Congresso Nazionale OrthoANTLO che contribuirà da par sua al successo di Inernational ANTLOmeeting2017"

La scelta ANTLO di articolare il meeting nazionale in più congressi (tecnica protesica classica, tecnica ortodontica, rimovibile) vede ogni anno di più riscontrare successo.

le aziende comunicano

editoria

area soci

Registrati
Hai dimenticato la password? Reimpostala